La grande arte al cinema 2021

La grande arte al cinema 2021

9 /10 28222 Views

Dettagli

PROGRAMMA: Tornerà in autunno con tre nuovi titoli la stagione 2021 della Grande Arte al Cinema di Nexo Digital. Si parte il 12 ottobre con VENEZIA. INFINITA AVANGUARDIA. 1600 anni dopo la sua leggendaria fondazione, il film documentario prende avvio dall’immenso patrimonio veneziano per raccontare la città. I percorsi nei palazzi che ospitano capolavori e oggetti storici danno vita a connessioni artistiche e culturali, ma anche a semplici nessi visivi che, viaggiando tra le epoche, vanno a comporre il ritratto di una città futuribile. Come ne “Il Mondo Novo” di Giandomenico Tiepolo a Ca’ Rezzonico, la società veneziana del ‘700, accorsa ad ammirare quella sorta di “lanterna magica” che era il cosmorama, si spinge e si accalca a stupirsi e a nutrirsi delle meraviglie del mondo che verrà. E poi lo attrae a sé e lo fa suo.  Nel film documentario, è Carlo Cecchi, a consegnarci la memoria della città: un maestro del teatro italiano che ha studiato, conosciuto e lavorato con i grandi intellettuali, registi, letterati e attori della cultura del ‘900. 

Il 9 novembre sarà la volta di un grande personaggio. Ci chiederemo infatti: chi era veramente Napoleone? NAPOLEONE. NEL NOME DELL’ARTE racconta come la passione del Bonaparte – talvolta l’ossessione del Bonaparte – per l’arte e il sapere, abbia cambiato il volto della cultura moderna: dalla nascita di scuole, biblioteche e musei pubblici (tra cui Brera e il Louvre) alla fondazione dell’egittologia grazie alla campagna d’Egitto, dalle straordinarie scoperte archeologiche alle spoliazioni di opere d’arte, sino ad arrivare ai dipinti e alle sculture a lui dedicate. Entreremo nella mente di Napoleone e nelle sue predilezioni letterarie, nella sua psicologia, nella sua passione smodata per l’affermazione di sé, che tanto ha ispirato uomini di potere, intellettuali, dittatori nel corso dei secoli successivi. Il punto di partenza di questo viaggio sarà Milano, città che Napoleone scelse come capitale del Regno d’Italia da lui creato, che avrà sempre con l’imperatore un rapporto di speciale affinità, tanto da ospitarne anche l’incoronazione del 1805.  

Passeremo poi ad esplorare Pompei, un luogo unico al mondo, capace di incantare ogni anno più di 4 milioni di visitatori provenienti da ogni parte del globo. È da questa consapevolezza che nasce POMPEI. EROS E MITO, in collaborazione e con il contributo scientifico del PARCO ARCHEOLOGICO DI POMPEI e con la partecipazione del MANN, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, che propone un viaggio indietro nel tempo di duemila anni e arriverà nelle sale solo il 30 novembre. Il docu-film mette a nudo i miti e i personaggi che hanno contribuito a rendere immortale questo sito straordinario cristallizzato dalla drammatica eruzione del 79 d.C. A condurci attraverso le strade della città una narratrice d’eccezione: Isabella Rossellini diretta dalla regia visionaria di Pappi Corsicato.